Quando si rientra in Sardegna dopo anni di lontananza dall’isola si hanno comprensibili emozioni e fortissime sensazioni. Ogni sardo sa cosa vuol dire, al proprio rientro, risentire i profumi selvaggi della propria terra, sa come ci si sente ad osservare gli spazi aperti e naturali, non recintati (la scelta è ampia, tra mare, monti, colline, laghi, fiumi), tutti fruibili a pochi Km dai centri cittadini o paesani. Per non parlare della gastronomia, della gente, degli usi e costumi, della cultura molto radicata e sentita dai sardi, della musica.

In occasione di una mia recente visita in Sardegna, grazie ai miei trascorsi da divulgatore, musicista e compositore, sono stato invitato dall’Associazione ISCANDULA a tenere una conferenza sulle launeddas, sul ricercatore danese W.F.A.Bentzon che nel 1969 ha pubblicato THE LAUNEDDAS, opera in due volumi, derivante dalle sue ricerche sullo strumento autocnono isolano, tra il ’56 ed il ’69. La relativa proiezione del film documentario “IS LAUNEDDAS – La musica dei sardi” di Fiorenzo Serra, prodotto da Dante Olianas, composto da filmati del Bentzon stesso, ha costituito il nucleo dell’iniziativa.

Ho potuto percepire e verificare alla fine dell’incontro, grazie alle tante domande del pubblico, molto specifiche e attinenti, l’interesse profondo degli ascoltatori verso l’argomento presentato: le launeddas.

Sento che c’è un rinnovato interesse nei giovani, verso la musica della Sardegna, una musica con la M maiuscola, ancora non compresa da tutti. Mi ha rincuorato molto vedere gli ascoltatori attenti e partecipi e che mi hanno restituito una energia importante.
Grazie a tutti
M.P.


26 febbraio 2020
CONFERENZA SULLE LAUNEDDAS
Associazione ISCANDULA
CPIA1 Cagliari – Sede di SESTU (CA)
Prof.ssa Tiziana Pireddu

Relatore: Maurizio Puxeddu

PROGRAMMA
Presentazione
Le launeddas
Il ricercatore W.F.A.Bentzon
Proiezione del film documentario IS LAUNEDDAS
Esercizi pratici con la respirazione circolare
Domande del pubblico